Settore radon

Richiedi un preventivo

Se lo strumento non è mai stato tarato presso il nostro centro di taratura registra il tuo strumento in fase di richiesta di preventivo.

Se hai già registrato e tarato lo strumento presso il nostro centro di taratura richiedi il preventivo usando il modulo breve.

| Radon

temperatura

Settore metrologico accreditato

accredia lat104

Responsabile Settore: Luisella Garlati

  Telefono: 02.23996371
Mail: luisella.garlati@polimi.it
Sito web: www.metrorad.polimi.it

| Radon

Image

Settore metrologico accreditato

accredia lat104

Responsabile Settore: Luisella Garlati

Telefono: 02.23996371

Mail: luisella.garlati@polimi.it

Sito web: www.metrorad.polimi.it

Richiedi un preventivo

Se lo strumento non è mai stato tarato presso il nostro centro di taratura registra il tuo strumento in fase di richiesta di preventivo.

Se hai già registrato e tarato lo strumento presso il nostro centro di taratura richiedi il preventivo usando il modulo breve.

Il Settore Radon esegue la taratura di strumentazione per la rivelazione della concentrazione di radon in aria e l’esposizione di dispositivi passivi per la misura della concentrazione di radon in aria integrata nel tempo.

La taratura viene eseguita in una camera radon che permette la generazione di atmosfere controllate di radon (STAR), costruita nel rispetto della norma IEC 61577. La camera ha un volume di 1.89 m3; è dunque possibile effettuare tarature di più strumenti in contemporanea e alloggiare un elevato numero di rivelatori passivi al suo interno.

La tabella di accreditamento prevede:

Strumenti in taratura Misurando Campo di Misura Incertezza Metodo/Procedura
Strumenti attivi per la misura della concentrazione di radon in aria Concentrazione di radon in aria da 1.000 Bq m-3 a 2.500 Bq m-3
11.0% Taratura in atmosfera controllata di radon per confronto con monitore campione
da 2.500 Bq m-3 a 12.000 Bq m-3 9.0%
Dispositivi passivi per la misura della concentrazione di radon in aria integrata nel tempo Concentrazione di radon in aria integrata nel tempo da 200 kBq h m-3 a 4.000 kBq h m-3 8.0% Esposizione di dispositivi passivi in atmosfera controllata di radon
Tempi di consegna del certificato: 20 giorni lavorativi dall'esecuzione delle misure

Le condizioni di lavoro in camera radon sono quelle ambientali, senza possibilità di variare pressione, temperatura e umidità. Non è possibile misurare il fattore di equilibrio all'interno della camera radon, mentre è misurato il valore di rateo di equivalente di dose ambientale per il campo all’interno della camera radon

Tarature:

La taratura standard prevede:

-tre diversi livelli di concentrazione di radon, che coprano l’intero campo di misura. È possibile richiedere livelli aggiuntivi, purché all’interno del campo di accreditamento;

-una valutazione del bianco dello strumento in atmosfera di azoto;

-intervallo di acquisizione dati di 60 minuti, se non diversamente specificato.

La taratura standard ha una durata di circa due settimane dall’arrivo dello strumento al Centro, previo accordo per la spedizione. Lo strumento deve pervenire al Centro dotato di tutti i cavi per l’alimentazione (o batterie cariche) e la trasmissione dei dati, degli accessori necessari al suo funzionamento e del software per lo scarico dei dati.

Le dimensioni massime accettate dello strumento sono: 40 cm di larghezza, 46 cm di lunghezza e 33 cm di altezza.

Esposizioni:

Ogni livello di esposizione ha una durata minima di 60 ore e prevede un periodo minimo di degassamento di 72 ore in ambiente a bassa concentrazione di radon. Al termine i dispositivi sono sigillati in buste a tenuta di radon.

I dispositivi devono pervenire al Centro suddivisi per livello di esposizione, già assemblati (pronti per l’utilizzo) e in buste a tenuta di radon. Inoltre, devono essere dotati di codice univoco ben leggibile e accompagnati da una lista, riportante i vari livelli di esposizione e i codici dei dispositivi di ognuna di essi.

Per ogni esposizione è necessario inviare almeno un dispositivo di transito, identificato con un codice univoco e una T e indicato nella lista dei dispositivi.

È possibile inviare dei dispositivi di scorta, preparati in modo analogo a quanto riportato in precedenza.

Indicazioni ulteriori per gli elettreti:

Si consiglia di utilizzare elettreti con una carica iniziale superiore a 500 V e compatibile con il livello di esposizione richiesto. Per verifiche del laboratorio, è possibile inviare elettreti con carica iniziale minore di 500 V, previo accordo col Centro in fase di elaborazione dell'offerta.

Nella lista dei dispositivi inviati deve essere indicata la carica iniziale di ogni elettrete.

Solo per la configurazione utilizzante la camera L, è possibile richiedere che il personale del Centro assembli la camera con l’elemento rivelatore, mentre la restituzione prevede sempre il dispositivo assemblato chiuso in buste a tenuta di radon.

Nel certificato di taratura si fornirà il valore del rateo di equivalente di dose ambientale, dovuto al campo di radiazione presente nella camera radon.

Image

Servizio Qualità di Ateneo

Piazza Leonardo da Vinci, 32
20133 - Milano
Tel +39. 02.23999300
Edificio I - Primo piano
P.IVA 04376620151
C.F. 80057930150

Image
Image
Image
Image
Image
Image

La tua opinione è importante

 

Per offrirle un servizio sempre più qualificato ed attento alle sue esigenze, le chiediamo gentilmente di rispondere a questo breve questionario. La ringraziamo per il tempo che ci dedicherà.

Image

Piazza Leonardo da Vinci, 32
20133 - Milano
Tel +39. 02.23999300
Fax +39 02. 23999248
@ taratura@polimi.it